Francesco Leonetti - Sopra una perduta estate - Poesie scelte 1942-2001
[a cura di Aldo Nove]


Anno pubblicazione: 2008
Pagine: 144
Costo: 12.50 euro

SOPRA UNA PERDUTA ESTATE - POESIE SCELTE raccoglie la silloge d'esordio di Leonetti, uscita nel 1942 presso la bolognese Libreria Antiquaria Landi, la stessa casa editrice che, nel medesimo anno, diede alle stampe le Poesie a Casarsa di Pasolini. L'edizione, allora tirata in pochissimi esemplari e ormai oggetto d'antiquariato, viene oggi ristampata dopo 66 anni, ed Ŕ affiancata da una selezione di versi operata dallo stesso autore, un'ideale autoantologia comprendente alcuni inediti in grado di abbracciare cronologicamente l'intero arco della sua produzione poetica. In calce al volume, affidato alle cure di Aldo Nove, una serie di interventi critici di Renato Barilli, Maria Corti, Guido Guglielmi, Romano Luperini, Clelia Martignoni, Andrea Cortellessa, Gilda Policastro, Gian Paolo Renello e due testi di Pier Paolo Pasolini.

Francesco Leonetti Ŕ nato a Cosenza nel 1924. Ha attraversato, da poeta e scrittore, le maggiori esperienze letterarie del Novecento. Insieme a Roberto Roversi e Pier Paolo Pasolini (con cui lavor˛ anche in ambito cinematografico - sua la celebre voce del corvo in Uccellacci e uccellini) fond˛, nel 1955, la prestigiosa rivista "Officina", e negli anni Sessanta partecip˛ alla redazione de "Il Menab˛" al fianco di Elio Vittorini e Italo Calvino. Nello stesso periodo aderý al movimento della Neoavanguardia. Militante di sinistra, non abbandonerÓ mai l'impegno politico, vissuto con particolare vigore negli anni Settanta. Le sue opere, narrative e poetiche, sono pubblicate presso i pi¨ importanti editori italiani.